Cambiamento come scoperta

La curiosità all’adattamento è la scintilla che porta a scoprire come si cambia.

Ogni luogo visitato, ogni persona incontrata, ogni risata condivisa ci arricchisce.

Amo gli abiti indiani. Ogni donna avvolta in una striscia di stoffa, appare voluttuosa e elegante. Non importa se hai qualche chilo di troppo, sei sempre bellissima.

I miei viaggi verso l’Asia mi hanno portata a scoprire un mondo molto simile alla nostra Italia del sud. I rapporti familiari sono stabili e legati al valore della comunità. Tutti i membri della famiglia si sostengono a vicenda e si danno consigli con un affetto e interesse generoso. Anche il ruolo della donna è simile a come è visto nell’Italia del sud. Le mie origini tra la Sicilia e la Calabria mi consentono di parlarne con certezza.

La donna è rispettata all’interno dei nuclei familiari, quasi idolatrata. Nei ceti più bassi, al di fuori del nucleo familiare il rapporto di equilibrio si sposta e la donna diventa un soggetto inferiore. Non estremizzo, ma osservare le dinamiche di gruppo mi incuriosisce e imparo cose nuove.

Curiosità, questo vi consiglio di avere.

Aprite mente, cuore, orecchie, occhi, naso, tutti gli organi ricettori e riconoscete il cambiamento.

Accoglietelo con positività.

Una singola striscia di stoffa può diventare un bellissimo abito tradizionale.

2 commento su “Cambiamento come scoperta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *